PRODUZIONE E LAVORAZIONE DEI METALLI – TRASPORTO LASTRE DI VETRO – LAVORARE IN SICUREZZA

Prima regola – Ci proteggiamo dalle cadute dall’alto:
– Lavoratore: se c’è un pericolo di caduta, dico STOP! Per prima cosa metto in sicurezza il lato aperto e lavoro con attrezzature adeguate;
– Superiore: per i lavori in quota metto in sicurezza gli accessi e i posti di lavoro. Non tollero le soluzioni improvvisate”.

Seconda regola – Controlliamo i ponteggi ogni giorno:
– “Lavoratore: salgo solo su ponteggi sicuri. Elimino immediatamente i pericoli oppure avviso il superiore e i colleghi;
Superiore: al primo utilizzo controllo i ponteggi e gli accessi e poi lo faccio ogni giorno. Elimino immediatamente i pericoli”;

Terza regola – Lavoriamo solo su tetti e superfici di copertura resistenti alla rottura:
– “Lavoratore: sui tetti che non sono completamente resistenti alla rottura lavoro solo dopo aver adottato efficaci misure di protezione;
– Superiore: faccio in modo che le postazioni di lavoro sui tetti si trovino su superfici resistenti alla rottura. Se non è così, adotto efficaci misure di protezione”.

Quarta regola – Manovriamo correttamente le gru industriali e imbrachiamo i carichi in modo sicuro:
– “Lavoratore: senza istruzioni non manovro le gru e non imbraco alcun carico;
– Superiore: alla guida delle gru industriali metto solo personale appositamente addestrato. Istruisco il personale su come imbracare i carichi”.

Quinta regola – Trasportiamo le lastre di vetro in condizioni di sicurezza:
– “Lavoratore: trasporto le lastre di vetro solo con le attrezzature previste a tale scopo. Rispetto le regole di sicurezza;
– Superiore: faccio in modo che il personale disponga di adeguate attrezzature”.

Sesta regola – Ci proteggiamo dai fumi di saldatura:
– “Lavoratore: utilizzo correttamente l’impianto di aspirazione e ventilazione e uso i respiratori prescritti;
– Superiore: verifico se i lavoratori utilizzano correttamente l’impianto di aspirazione e ventilazione e se indossano i respiratori come prescritto”.

Settima regola – Ci proteggiamo dall’eventuale presenza di polveri di amianto:
– “Lavoratore: eseguo i lavori con i materiali contenenti amianto solo se sono state adottate le necessarie misure di protezione e se ho ricevuto precise istruzioni al riguardo;
– Superiore: negli edifici costruiti prima del 1990 verifico se c’è amianto e stabilisco le necessarie misure di protezione”.
In Italia ricordiamo, a livello normativo, la legge 27 marzo 1992 n. 257, “Norme relative alla cessazione dell’impiego dell’amianto”.

Indicazioni per rendere il trasporto delle lastre più sicuro:

– telai da trasporto: “il telaio deve essere costruito in modo tale che la lastra di vetro poggi possibilmente sull’asse mediano del telaio; l’angolo di inclinazione della lastra di vetro deve essere di circa 8°; il telaio deve essere provvisto di dispositivi antiribaltamento (ad es. cinghie fissate al telaio); il telaio deve essere dotato di punti di ancoraggio che consentono il sollevamento in sicurezza della merce per mezzo della gru o del carrello elevatore; sul telaio deve essere indicata la portata massima consentita”;
– telaio per trasporto su ruote: “gli appoggi per le lastre di vetro devono essere disposti in modo tale che il baricentro si trovi sempre tra le ruote, anche con le rotelle di guida girate all’interno; non muovere il telaio trasversalmente su una superficie con dislivelli (pericolo di ribaltamento); usare il telaio con ruote solo su superfici piane, prive di buche o dislivelli; ill telaio deve essere dotato di un freno di stazionamento”;
– movimentazione dei telai da trasporto: “quando con la gru si trasporta della merce sul telaio nessuno deve trovarsi al di sotto del carico sollevato; effettuare gli interventi di manutenzione sui telai solo quando sono completamente vuoti, ossia senza lastre”;
– sollevatori a ventosa: “il sollevatore a ventosa è dotato di un dispositivo che emette un segnale di avvertimento in caso di calo di pressione; applicare il sollevatore a ventosa sempre nel baricentro della lastra di vetro; per ruotare lastre di vetro di grandi dimensioni usare gli attrezzi giusti (ad es. ventosa manuale e fune); mettere le lastre in verticale partendo sempre dal lato più corto; per il trasporto di lastre pesanti utilizzare ulteriori dispositivi di sicurezza (ad es. cinghie di fissaggio); sui cantieri usare solo i sollevatori a ventosa muniti di un secondo dispositivo di presa ad accoppiamento geometrico o con doppio serbatoio di riserva del vuoto e valvola di sicurezza”.

E, per concludere, si sottolinea l’importanza di controllare che i telai da trasporto e i sollevatori a ventosa siano usati correttamente e che nessuno venga a trovarsi al di sotto delle lastre di vetro sollevate

By |2014-09-04T09:21:55+00:00settembre 4th, 2014|Sicurezza sul Lavoro|