Consulenza per Verifica di Impianto di Messa a Terra

149,901.699,90

Il datore di lavoro (D.Lgs. 81/2008 Titolo III Capo III) ha l’obbligo di accertare che i requisiti di sicurezza degli impianti elettrici siano mantenuti efficienti nel loro esercizio. Per questo deve provvedere alla regolare manutenzione degli impianti elettrici di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, degli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione.

Descrizione

Il datore di lavoro (D.Lgs. 81/2008 Titolo III Capo III) ha l’obbligo di accertare che i requisiti sicurezza degli impianti elettrici siano mantenuti efficienti nel loro esercizio.

Al fine di mantenere gli impianti in efficienza, deve quindi provvedere alla regolare manutenzione degli impianti elettrici di messa a terra, dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, degli impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione.

Secondo quanto disciplinato dal DPR 462/2001 intitolato – Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi – la verifica di conformità degli impianti di messa a terra viene effettuata dalle autorità competenti inseguito alla comunicazione del datore di lavoro della messa in esercizio dell’impianto

Informazioni aggiuntive

KiloWatt

fino a 10 KW, da 11 a 22 KW, da 21 a 40 KW, da 41 a 60 KW, da 61 a 100 KW, da 101 a 200 KW, da 201 a 300 KW, da 301 a 450 KW, da 451 a 650 KW, da 651 a 800 KW, da 801 a 1000 KW