L’IMPORTANZA DEL CORRETTO UTILIZZO DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE NEI COLLOBORATORI SCOLASTICI E SOPRATUTTO L’ATTENZIONE CHE IL DATORE DI LAVORO LI FORNISCA PER LA SICUREZZA DI TUTTI I DIPENDENTI IN SERVIZIO.

Il D.Lgs. n. 81/2008, Testo Unico Sicurezza Lavoro, stabilisce che i DPI (dispositivi di protezione individuale) utilizzati in ambito lavorativo devono sottostare alle disposizioni di cui al D.Lgs. 475/92 e stabilisce che qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo (art. 74, comma 1 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n.81)

Le mansioni dei Collaboratori Scolastici, sono prettamente manuali e quindi a rischio maggiore di infortunio rispetto agli altri profili professionali del personale ATA. Purtroppo però spesso accade che i dipendenti non utilizzino i DPI in dotazioni e nei casi più gravi ne siano sprovvisti, perché l’amministrazione non li ha forniti.

Analizziamo nel particolare quali sono i dispositivi di protezione individuale destinati ai collaboratori scolastici considerando che le principali mansioni manuali lavorative sono di:

Pulizia e lavaggio di pavimenti, arredi, vetrate, scale;
Spostamento di arredi, banchi, sedie.

In questi casi i dispositivi di protezione individuale sono fondamentali e obbligatori.

Ecco le dotazioni che devono essere consegnate a inizio anno scolastico a tutto il personale in servizio:

1) Scarpe antinfortunistiche con suola antiscivolo;
2) Occhiali protettivi;
3) Guanti di protezione in lattice;
4) Camice protettivo;
5) Elmetto di protezione;
6) Guanti per la protezione delle mani da urti e schiacciamenti e con superficie di presa antiscivolo

By | 2014-10-24T11:58:17+00:00 ottobre 22nd, 2014|Sicurezza sul Lavoro|