IL CANCRO FA PAURA, MA POCHI S’IMPEGNANO A PREVENIRLO

Ogni anno 8 milioni di morti, di cui 4 milioni di giovani
Evitare milioni di morti prevenibili ogni anno facendo in modo che sempre più persone siano consapevoli ed educate alla prevenzione. E’ questo l’obiettivo della Giornata mondiale contro il cancro.

Quattro punti nella lotta al cancro: stile di vita sano, diagnosi precoce, per tutti le migliori terapie e migliorare la qualità di vita dei malati.
Non fumare, evitare obesità e sovrappeso, fare movimento, limitare il consumo di alcolici e seguire una dieta sana. E diffondere la vaccinazione contro i virus dell’epatite B e HPV o Papillomavirus (primi responsabili rispettivamente dei tumori del fegato e dell’utero) e gli screening di diagnosi precoce.

Quattro casi di cancro su dieci sono causati da stili di vita sbagliati: in Italia con una giusta prevenzione si sarebbero potute evitare oltre 146mila delle 365mila nuove diagnosi oncologiche nel 2014. Otto italiani su dieci non sanno che il fumo passivo provoca il cancro e persistono nel consumare sigaretti in luoghi chiusi, incuranti della presenza di bambini. 23 milioni di connazionali, ovvero ben il 40 per cento della popolazione, non praticano alcuna attività sportiva e che il numero delle persone sovrappeso (bambini inclusi) nel nostro Paese è sempre più preoccupante.

By | 2015-02-17T10:49:07+00:00 febbraio 3rd, 2015|Medicina e Salute|