Analisi dell’Acqua

90,00

Nell’acqua è possibile evidenziare e determinare un grandissimo numero di elementi e composti sia inorganici che organici.

Le sostanze chimiche selezionate per la definizione delle linee guida fissate nelle normative includono quelle potenzialmente pericolose per la salute umana, quelle ritrovate con relativa frequenza nell’acqua potabile e quelle rilevate a concentrazioni relativamente alte.

Totale opzioni aggiuntive:
Totale dell'ordine:
COD: DO-IA-AA Categorie: , Tag:

Descrizione

Il Decreto Legislativo 2 febbraio 2001 n. 31 al fine di garantire la qualità e la salubrità delle acque disciplina la “qualità dell’acqua destinata al consumo umano al fine di proteggere la salute umana dagli effetti negativi derivanti dalla contaminazione delle acque, garantendone la salubrità e la pulizia”. (art.1, D.Lgs.n.31/2001).

Nel presente decreto vengono disciplinate le ‘acque destinate al consumo umano’ ovvero “le acque trattate o non trattate, destinate ad uso potabile, per la preparazione di cibi e bevande, o per altri usi domestici, a prescindere dalla loro origine, siano esse fornite tramite una rete di distribuzione, mediante cisterne, in bottiglie o in contenitori” e “le acque utilizzate in un’impresa alimentare per la fabbricazione, il trattamento, la conservazione o l’immissione sul mercato di prodotti o di sostanze destinate al consumo umano, escluse quelle, individuate ai sensi dell’articolo 11, comma 1, lettera e), la cui qualità non può avere conseguenze sulla salubrità del prodotto alimentare finale”.

In particolare nella normativa vengono indicati i valori massimi ammissibili (CMA : concentrazione massima ammissibile) e i valori guida (VG)per una serie di parametri:

  • parametri organolettici (odore, colore, sapore, torbidità)
  • parametri chimico-fisici (tipici delle caratteristiche naturali delle acque come ad es. temperatura, durezza, contenuto di solfati)
  • parametri concernenti sostanze indesiderabili (nitrati, ferro, ammoniaca, ecc.)
  • ed infine parametri microbiologici (coliformi, streptococchi fecali, ecc.).