Valutazione Lavori Spazi Confinati

300,00

Il D.Lgs. n. 81/2008 agli artt. 66 e 121 vieta l’accesso dei lavoratori in spazi ristretti dove sia possibile la presenza di gas deleteri, senza previo risanamento dell’atmosfera (obbligatorio in presenza di gas infiammabili o esplosivi). Qualora non sia possibile assicurare una completa bonifica, i lavoratori devono essere legati con cintura di sicurezza e, ove occorra, forniti di dispositivi di protezione. L’apertura d’accesso a detti luoghi deve avere dimensioni tali da poter consentire l’agevole recupero di un lavoratore privo di sensi. Lo stesso decreto, agli artt. 17, 26 e 28 individua poi gli obblighi del datore di lavoro, tra cui quello di valutare tutti i rischi presenti nella propria azienda, e di informare le eventuali imprese in appalto dei rischi da interferenza cui possono andare incontro.

La circolare n. 42/2010 e il D.P.R. n. 177/2011 hanno introdotto alcuni standard per l’innalzamento della tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori delle imprese operanti in ambienti confinati.

Totale opzioni aggiuntive:
Totale dell'ordine:

Descrizione

In Italia non esiste una precisa ed univoca definizione di “spazio confinato”. Nel nostro paese sono disponibili diverse linee guida che, trattando il tema, tentano di definirli. […]

La norma pone a carico del valutatore la responsabilità di individuare, soprattutto nelle situazioni più border-line, le aree e situazioni a rischio, concedendo, in questo come in altri casi, una certa libertà interpretativa. […]

La libertà valutativa deve essere esercitata all’interno delle regole che comunque le norme determinano e non essere utilizzata per semplificare, o peggio per non ottemperare agli obblighi che la norma impone.

Va sempre ricordato infatti che lo scopo ultimo delle norme sulla prevenzione è quello di prevenire gli incidenti che, proprio negli spazi confinati, hanno spesso un esito gravissimo. […]

La valutazione dei rischi dovrebbe essere condotta in due ambiti distinti:

  • Valutazione del rischio di Sistema;
  • Valutazione del rischio della specifica lavorazione.

Nella valutazione del rischio di Sistema deve essere valutato se l’azienda è organizzata per gestire i rischi connessi agli spazi confinati. Quando tali lavorazioni fanno parte della quotidianità si rischia di cadere nel tranello dell’abitudine, abbassando la guardia esponendoci ad alti rischi.

Si consiglia di valutare sempre:

  • La formazione del personale ed aggiornamenti frequenti
  • La frequenza delle simulazioni di emergenza e la disponibilità delle attrezzature
  • La corretta reportistica degli interventi effettuati