DETERMINATI I COSTI MEDI ORARI DEL LAVORO PER IL PERSONALE DELL’EDILIZIA

Il Ministero del Lavoro ha emanato, il 29 aprile 2015, un decreto che determina il costo medio orario del lavoro a livello provinciale per il personale dipendente da imprese del settore dell’edilizia e attività affini.

Nelle due tabelle allegate al decreto appaiono gli importi spettanti, dal 1° settembre 2014, agli operai e agli impiegati.

Il costo, come si legge nell’art. 2 del decreto è suscettibile di oscillazioni in relazione a:
a) benefici (contributivi, fiscali od altro) previsti da norme di legge di cui l’impresa usufruisce; b) oneri derivanti da interventi relativi a infrastrutture, attrezzature, macchinari, mezzi connessi all’applicazione del TU 81/08.

È l’art. 86, c. 3 bis del DLgs 163/2006 che prevede la periodica determinazione del costo del lavoro in apposite tabelle del Ministro del lavoro, sulla base:

  • dei valori economici previsti dalla contrattazione collettiva stipulata dai sindacati comparativamente più rappresentativi;

  • delle norme in materia previdenziale ed assistenziale;

  • dei diversi fattori merceologici;

  • delle differenti aree territoriali.

Sulla scorta del contratto degli appalti, il Ministero del Lavoro ha sentito le parti sociali firmatarie dei Ccnl, le quali hanno convenuto di far riferimento, allo scopo, al Contratto stipulato il 1° luglio 2014 dalla maggioranza delle sigle sindacali del settore.

By |2015-05-26T17:24:10+00:00maggio 21st, 2015|Comunicati Stampa, Sicurezza sul Lavoro|