Che cos’è l’HACCP? Perché serve alle aziende del settore agroalimentare?

Che cos'è l'HACCP? Perché serve alle aziende del settore agroalimentare?

HACCP è l’acronimo inglese di Hazard Analysis and Critical Control Points e si traduce come “Analisi dei Rischi e punti Critici di Controllo” ed è un protocollo, quindi un insieme di procedure, realizzate allo scopo di prevenire le possibili contaminazioni degli alimenti.

Ogni azienda del settore alimentare, quali ad esempio bar, macellai, ristoranti, deve garantire e la sicurezza degli alimenti che produce e vende. L’obiettivo dell’HACCP  quello di assicurare la produzione e la conservazione degli alimenti rispettino determinate condizioni igieniche. A questo scopo la Comunità Europea ha realizzato il “programma” HACCP.

Che cos’è l’HACCP?

L’HACCP è un metodo di analisi dei potenziali rischi igienici di un’azienda alimentare. L’obiettivo dell’HACCP è proteggere la salute dei consumatori, ed a questo scopo la normativa europea, esistente dal 1993, ma valida in Italia unicamente dal 1997, impone ai titolari di ottenere una certificazione che attesti che l’azienda è in regola con tutte le norme riguardanti la sicurezza e l’igiene alimentare.

La certificazione HACCP ha il compito di individuare:

  • i rischi chimici, biologici e fisici presenti in azienda da eliminare, ridurre o prevenire;
  • i punti critici di controllo che potrebbero creare un rischio;
  • i limiti di accettabilità dei punti critici;
  • le modalità da tenere sotto controllo;
  • le procedure da seguire regolarmente per verificare che le misure prese funzionino;
  • i documenti dei quali deve dotarsi l’azienda per quanto riguarda la sicurezza alimentare.

I rischi relativi all’alimentazione sono molteplici: cibi e bevande possono comportare molti pericoli se conservati o maneggiati nel modo sbagliato.

Pertanto è estremamente importante che l’azienda sia certificata, ma che tutti i suoi operatori siano anche in grado di controllare ciò che fanno e i cibi e le bevande che utilizzano.

Quanto è importante il piano di autocontrollo HACCP?

Ogni impresa o azienda del settore agroalimentare deve dotarsi di un manuale o piano di autocontrollo dell’HACCP, contenente tutte le informazioni sui rischi dell’Azienda e le misure per prevenirli ed eliminarli. Questo permetterebbe agli operatori di effettuare un autocontrollo razionale sul proprio lavoro e di produrre, conservare e vendere cibi e bevande che siano sicure.

Potrebbe interessarti anche:
Manuale di Autocontrollo HACCP – Piccole Imprese / Grandi Imprese
Registro Autocontrollo
Corso di Formazione per Responsabile Autocontrollo HACCP
Relazione Tecnica Descrittiva del Processo Produttivo HACCP

By |2017-10-09T11:40:06+00:00ottobre 9th, 2017|Sicurezza sul Lavoro|