Corso Somministrazione Alimenti e Bevande (SAB)

400,00

Se si decide di aprire un bar o qualsiasi altro tipo di locale ove vengano somministrati alimenti e bevande è bene sapere che è necessario attendersi ad alcune norme che sanciscono l’obbligo di seguire uno specifico corso.

Il corso si chiama SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande) e sostituisce quello che in passato era conosciuto come corso REC (Registro Esercenti Commercio). I corsi SAB sono richiesti in ogni regione e possono avere corsi e durate differenti.

Inserire i dati del corsista*

Inserire nome, cognome, luogo di nascita e data di nascita del corsista negli appositi campi

Totale opzioni aggiuntive:
Totale dell'ordine:

Descrizione

Al momento dell’apertura di un locale o di un bar dove vengono somministrati alimenti e bevande è bene sapere che è necessario seguire il corso SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande) che sostituisce il vecchio Corso REC (Registro Esercenti Commercio). I Corsi SAB sono richiesti in ogni regione, ma hanno costi e durate differenti.

Questi corsi, a seguito dell’abrogazione del REC (Registro degli Esercenti), avvenuta con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 114 del 31/02/1998, sono obbligatori a meno che non si abbia maturato una sufficiente esperienza lavorativa sono richiesti almeno 2 anni di lavoro negli ultimi 5) o un titolo di studio che possa permettere una adeguata conoscenza del lavoro in essere (alberghiero, laurea in materie scientifiche, ecc…).

Il Decreto Legislativo 59/2010 stabilisce che chiunque eserciti, in qualsiasi forma, un’attività di commercio relativa al settore merceologico alimentare e/o un’attività di somministrazione di alimenti e bevande deve essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti professionali:

  1. Aver prestato la propria opera, per almeno 2 anni (anche se non continuativi), negli ultimi 5 anni, presso imprese esercenti l’attività nel settore alimentare e/o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande;
  2. Essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola ad indirizzo professionale almeno triennale, attinente alla vendita, commercio e/o somministrazione di bevande e alimenti;
  3. Avere una pregressa iscrizione al registro esercenti (REC).

Nel caso in cui non si rientri in nessuna delle categorie precedenti occorre frequentare con esito positivo un corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti (corso SAB).

Questi corsi per i barman sono obbligatori su tutto il territorio nazionale, anche se possono esserci alcune differenze di costo e durata a seconda della regione di riferimento.

Le materie trattate in questi corsi riguardano in genere discipline legislative, normativa previdenziale e sicurezza sul lavoro, normative igienico sanitarie, amministrazione, marketing, comunicazione e promozione del bar, e tecniche di ristorazione.

I corsi hanno una durata fra le 60 e le 100 ore, che variano però da regione a regione e vengono organizzati da centri di formazione certificati, come ad esempio, enti formativi di associazioni di categoria.