Anche un indumento può produrre energia. Tutto ciò è possibile grazie ad un generatore termoelettrico

E’ stato creato dagli scienziati dell’Ulsan National Istitute of Science and Technology, in Corea del Sud, un innovativo generatore termoelettrico solare, che sfrutta il calore di scarto sia dall’ambiente che dal corpo umano, per creare elettricità.

I TEG (i generatori termoelettrici), sono dei dispositivi che funzionano tramite l’ Effetto Seeback.

Quando esiste una differenza di temperatura tra due conduttori elettrici o semiconduttori dissimili, si produce una differenza di tensione tra di loro.

Riscaldando uno dei due elementi, gli elettroni passano dal lato caldo al più freddo e , se la coppia è collegata da un circuito elettrico, la corrente passa attraverso il circuito.

La ricerca ha permesso anche di creare dei TEG indossabili che sfruttassero la differenza di temperatura esistente tra ambiente e corpo umano.

In un primo momento era sorto un inconveniente poichè questi tipi di dispositivi possono contare su una differenza di temperatura di solo 1_ 4 ° Celsius, troppo bassa per renderli fruibili a livello civile

Il problema è stato risolto grazie ad alcuni scienziati dell’ UNIST che hanno introdotto nella struttura un assorbitore solare locale sopra un substrato in plastica, in modo tale che l’assorbitore solare potesse assorbire i raggi luminosi.

Per realizzarlo è stato utilizzato titanio e fluoro di magnesio in una struttura sottilissima per catturare una quantità maggiore di luce.

In questo modo la differenza di temperatura è aumentata di 20,9°C.

By |2017-10-03T12:48:31+00:00ottobre 3rd, 2017|Tutela Ambientale|